Notifica Cookie Law

I campi da golf italiani
con 18, 27 e 36 buche

Royal Park I Roveri


Piemonte

Il golf club Royal Park I Roveri di Torino è tra i Club golfistici più prestigiosi d’Europa per la qualità dei percorsi e dei servizi offerti, uniti alla bellezza della location (il parco della Mandria), così come l’ambiente e l’offerta gastronomica.

I percorsi:
Robert Trent Jones Sr: 18 buche, par 72, Tee m: 6.566 bianchi,6218 gialli,5763 neri, 5471 rossi
Pramerica (Michael Hurdzan/Dana Fry): 18 buche, par 72, Tee m: 6572 bianchi, 6165 gialli, 5792 neri, 5411 rossi

Golf Club Margara


Piemonte

Il Golf Club Margara è situato lontano dai rumori delle città ad un’ora soltanto da Torino, Genova e Milano, in uno dei paesaggi più belli e tranquilli della campagna del Monferrato. Luogo ideale per le persone che desiderano trovarsi immerse in un’atmosfera sportiva e rilassante.

Al vostro arrivo vi accoglierà la Club House, ricavata dall’ex casino di caccia del Re Vittorio Emanuele III, che domina i 120 ettari nei quali si estendono i nostri due percorsi da campionato. Percorsi che hanno ospitato importanti tornei nazionali ed internazionali.

Il Golf Margara, con le sue 36 buche, offre un golf accessibile e divertente per tutti, dai professionisti a chi non ha mai giocato prima. Situato su dolci terreni collinari, il giocatore può scegliere tra quali dei due bellissimi campi da 18 buche giocare. Oltre a trascorrere momenti indimenticabili sui nostri percorsi, potrà gustare la nostra ottima cucina locale, accompagnata dai celebri vini del Monferrato e delle Langhe e pernottare nel nostro nuovo Relais di charme, nei nostri appartamenti per famiglie o nella nostra rinnovata Foresteria.

Colline del Gavi


Piemonte

Golf Club Castelconturbia


Piemonte

Nel 1898 il Couturbier Golf Course era l’unico campo da golf in Piemonte, quando in Italia ne esistevano solo due. E’ infatti ricordato in alcuni libri di cui si conserva copia anche in Italia. Il campo di cui Gaspar Voli era Segretario, come si può legger sul vecchio “Manuale del Gioco del Golf in Italia“, era lungo 2000 yards ed il par 36. Tra le altre notizie si legge; “Il Course si trova su un terreno perfettamente adatto al golf. La brughiera è insormontabile, ciò è sempre il desiderio dei veri giocatori. Questo course si estende su un largo e vasto prato pieno di ondulazioni piacevoli e di strette vallette. Il giro è aperto, la palla ben diretta si trova facilmente, ma i colpi inesatti vengono puniti dall’erica e dalla ginestra. Il Course di Couturbier diventerà forse il più piacevole in Italia”. Il moderno percorso di 27 buche, progettato e costruito da Robert Trent Jones Sr è stato realizzato su una superficie di oltre un milione di metri quadrati, comprendendo e ampliando l’area delle preesistenti 9 buche, in una zona ideale tra alberi secolari, ruscelli, laghetti e leggere ondulazioni del terreno, per dare forma, a giudizio dello stesso architetto, a uno dei suoi campi meglio riusciti che si integra armoniosamente nello splendido e intatto ambiente agreste, sullo sfondo del massiccio del Monte Rosa. Il moderno percorso è stato classificato tra i migliori 10 campi nell’ Europa continentale e fin dal 1987 e per tutti gli anni successivi è stato conferito al Club l’ambito riconoscimento con cui vengono premiati i migliori campi d’Italia sino a raggiungere nel 2003 la qualifica di miglior campo. Ha ospitato per due volte l’Open d’Italia (1991 e 1998) e il record sul percorso, 66, è detenuto da Josè Maria Olazabal e Costantino Rocca.

Gc Boves


Piemonte

Il Golf Club Boves si estende lungo l’alveo del torrente Gesso che percorre tutto il lato orientale della città di Cuneo. Nasce da un progetto dell’architetto canadese Graham Cooke che ha disegnato un campo di 18 buche mt. 6018 per un PAR di 72 colpi, secondo lo stile  ben riconoscibile di un grande architetto progettista, nel rispetto della natura e di tutte le caratteristiche naturali della zona, che si distingue per le lievi ondulazioni del terreno e per il tipico sottobosco fluviale.

Ruscelli, laghetti, bunkers si inseriscono armoniosamente nello scenario delle Alpi Marittime che fanno da cornice al campo, dal Monviso, ad ovest, fino alla cima Marguareis, ad est e il monte “Bisalta”, che caratterizza il campo con la sua imponente vicinanza.

Picciolo Etna Golf Resort


Sicilia

Il Picciolo Etna Golf Resort è situato in una magnifica area dell Parco Nazionale dell’Etna.

Situato sui dolci pendii della parte inferiore del vulcano, l’hotel è circondato da paesaggio tipico della macchia mediterranea tra cui ulivi nodosi, noccioli e filari di vigneti. Oltre alle 98 camere del resort il complesso dispone anche di un ristorante e un centro benessere, piscine interne e all’aperto, un centro fitness e un club di golf con ristorante, pro shop, e deposito bagagli zona dei campi, spogliatoi e un meraviglioso campo da golf a 18 buche .

Il Picciolo è stato il primo campo da golf ad aver aperto in Sicilia ed è stato disegnato da Luigi Rota Caremoli. La vista meravigliosa dell’Etna valorizza il paesaggio del campo da golf ed offre una vista molto suggestiva della campagna circostante. La caratteristica che il resort sia situato a 650 metri sul livello del mare assicura che le temperature restino piacevolmente fresche sia in estate che in inverno. Il campo è aperto per il gioco durante tutto l’anno.

Il campo ha ospistato i seguenti eventi internazionali:

Argenta Golf Club


Emilia Romagna

A metà strada fra Ferrara e Ravenna, 40 minuti dal mare e da Bologna, si estende questo suggestivo percorso circondato dal Parco del Delta del fiume Po, vicino all’oasi naturalistica di Argenta chiamata Valle Santa. Una posizione ideale per soddisfare le esigenze sportive, turistiche, culturali e gastronomiche. Il percorso si sviluppa seguendo l’andamento del territorio e gli argini dei fiumi. Ostacoli d’acqua, basse dune con cespugli, boschetti di essenze autoctone e 6 tees sopraelevati sono la caratteristica di questo tracciato tecnico e vario. Disegnato nel 1991 da Giovanni Trasforini, con un impianto arboreo ormai consolidato e rigoglioso, Il Golf Argenta ha ospitato i campionati Regionali dell’Emilia Romagna, importanti tornei giovanili e per professionisti. Nel 2012 a seguito del cambio di proprietà il Golf Club Argenta è stato oggetto di nuovi investimenti che hanno portato a una serie di migliorie. La natura del luogo, il tracciato, la nuova organizzazione, la qualità ricettiva e la cordialità delle persone costituiscono validi motivi per la pratica di questa disciplina in un ambiente di rara suggestione.

Pevero Golf Club


Sardegna

Situato nel cuore della Costa Smeralda e incastonato tra il Golfo del Pevero e la baia del Cala di Volpe, rappresenta una destinazione ideale durante tutto l’anno, per via del clima favorevole anche in inverno.

Disegnato nel 1969 da Robert Trent Jones e aperto nel 1972 offre un tracciato di 18 buche – par 72, su una superficie di quasi 60 ettari caratterizzata da formazioni rocciose di granito, laghetti naturali e da una macchia mediterraneo che profuma di ginepro, mirto e corbezzolo.

Appartenente alla Qatar Holding e facente parte, insieme a tutti i Luxury Hotels (Cala di Volpe, Romazzino, Pitrizza e Cervo), del brand Costa Smeralda, il Pevero viene considerato uno dei migliori percorsi al mondo per la suggestività del suo panorama e per la difficoltà di gioco che mette alla prova anche i golfisti più esperti.

Da molti anni è classificato nei TOP 100 Golf of the World.

Valtellina Golf Club


Lombardia

Golf Club Villa Paradiso


Lombardia

Immerso nella splendida cornice del Parco Naturale dell’Adda, il Villa Paradiso Golf Club è un’oasi di pace e tranquillità, a soli 20 minuti da Bergamo e Milano. Il percorso di 18 buche è stato concepito dall’architetto Franco Piras come un vero e proprio championship course di 6.606 metri, par 72. Il Villa Paradiso offre uno dei campi da golf più belli d’Italia: un campo di concezione moderna, tecnico, lungo e allo stesso tempo divertente per tutte le tipologie di golfisti, grazie anche alla presenza di 5 laghi strategicamente posizionati.

Italy Golf and More - Loghi istituzionali